GO DUGONG live @ Spazio Polaresco 05.08.2022

Venerdì 5 Agosto il quarto appuntamento della rassegna musicale curata dagli Studio Murena ➤
✸❖ GO DUGONG @ Spazio Polaresco ❖✸alle 21.00
📍sul nuovo palco esterno di Spazio Polaresco in Via del Polaresco 15
🎫 INGRESSO GRATUITO con prenotazione consigliata a questo link ➤ https://forms.gle/PA1BDZVjQP4uWSzy5
SMAC- Studio Murena Artists Call:
6 eventi estivi marchiati “Studio Murena”, tra Giugno e Settembre,
con un focus artistico su Nu-Jazz / Urban / Hip Hop ed elettronica live.
–––––––––––––––––––––––––––––––
SMAC (Studio Murena Artist Call) è una reunion artistica che vuole raccogliere i giovani attori di una nuova corrente musicale.
Sei serate, che vedono la curatela artistica del collettivo nu-jazz / rap milanese Studio Murena, che hanno l’intento di rappresentare il manifesto programmatico di una scena musicale che sta crescendo sempre più anche in Italia, dopo aver conquistato il mercato estero e che culmineranno con il concerto della band previsto per il 16 settembre.
–––––––––––––––––––––––––––––––
BIO
“Meridies” è il nome del nuovo album di Go Dugong, produttore e compositore riconosciuto come una tra le figure chiave in Italia nel panorama contemporaneo dell’elettronica di
ricerca. Un lavoro che muove i suoi passi partendo da un’indagine compiuta dall’artista nei confronti della musica tradizionale pugliese, un percorso di studio iniziato per la realizzazione dell’EP “TRNT”, pubblicato nel 2019 da Hyperjazz Records, e ispirato alla sua città natale, Taranto, e al fenomeno della tarantella.
Danza e musica popolare magica del Sud Italia, la tarantella era legata al rituale di “esorcizzazione” di persone affette da isteria, principalmente donne, a causa di presunti morsi di tarantole, scorpioni, serpenti. La ricerca di Go Dugong prosegue in questa direzione, contribuendo a rielaborare, evolvere e contaminare le tradizioni musicali della sua terra d’origine, arrivando alla creazione di una soundtrack interpretata da un fantasioso e futuristico ensemble di “lavoratori della terra”.
Come “TRNT”, “Meridies” è pubblicato da Hyperjazz Records, in partnership con La Tempesta. Per Hyperjazz l’album rappresenta un ulteriore e fondamentale passo nella reinterpretazione della tradizione ritmica e musicale del Sud Italia, filtrata attraverso la lente dell’elettronica e dei linguaggi contemporanei.
In “Meridies” ritmiche pizzica si incrociano con organi, echi, vecchi sintetizzatori, chitarre lisergiche e oggetti di fortuna, come scatole di cartone e pentolame vario, usate come percussioni di contorno al tradizionale tamburello. Il tutto immerso in un magma psichedelico, rimando al concetto di trance ed ipnosi a cui erano indotti i tarantolati per mezzo di riti e danze terapeutiche al fine della “guarigione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *